Bendy and the Ink Machine Chapter Four (1-4)

 

Bendy and the Ink Machine (conosciuto anche con l’acronimo di BATIM) è un survival horror a episodi sviluppato e pubblicato da TheMeatly Games. Il primo episodio del gioco, Cartoni Animati, è stato distribuito per Linux, macOS e Microsoft Windows tramite Game Jolt il 10 febbraio 2017, con un secondo capitolo, La Vecchia Canzone, insieme a una versione rimasterizzata del primo il 24 febbraio.

 

INFORMAZIONI DEL GIOCO 

 

 

 

Anteprima10 febbraio 2017
Sviluppatore: TheMeatly Games
Genere: Survival horror
Motore: Unity
Piattaforme: PlayStation 4, Nintendo Switch, Xbox One, Microsoft Windows, Linux, Classic Mac OS
Editori: TheMeatly Games, Rooster Teeth Games

 

 

Dopo che il gioco è riuscito nella sua campagna Steam Greenlight il 28 febbraio 2017[1], entrambi i capitoli disponibili sono stati pubblicati su Steam il 28 aprile 2017. Un quarto capitolo è attualmente in fase di sviluppo e si prevede un totale di cinque capitoli.

Capitolo uno: Cartoni Animati

Il giocatore impersona Henry, un disegnatore, che riceve un invito dall’amico Joey, al suo vecchio posto di lavoro, uno studio di animazione chiamato sillyvision. Al momento dell’arrivo del protagonista, il posto sembra deserto e attraversato da dei misteriosi tubi d’inchiostro. Dopo aver esplorato, Henry trova una altrettanto arcana macchina dell’inchiostro, oltre a dimostrare che Joey ha iniziato a praticare con l’occulto, trovando un cadavere mutilato di Boris, uno dei personaggi dei cartoni animati creati da Joey ed Henry.

Quest’ultimo cerca intorno al laboratorio per trovare sei elementi necessari per alimentare la macchina: un libro dal titolo “L’illusione della vita“, scritto da Joey, un peluche raffigurante Bendy, un disco in vinile, un ingranaggio, una chiave inglese e un barattolo d’inchiostro. Dopo il ripristino della potenza della macchina d’inchiostro, Henry viene attaccato da una versione distorta di Bendy, uno dei personaggi dei cartoni animati (il protagonista).

Henry cerca di correre all’uscita, ma, arrivato alla porta, il pavimento cede e lui cade in una sala sotterranea segreta. Laggiù Henry prende un’ascia per difendersi. Entra in una stanza con tre bare e un pentacolo dipinto a terra con l’inchiostro. Quando si avvicina al pentagramma, Henry riceve i flash della macchina dell’inchiostro, una sedia a rotelle e della versione distorta di Bendy, per dopo perdere i sensi. Dopo i crediti, c’è una scena finale che mostra il volto di Bendy, vicino alle bare e al pentacolo.

Capitolo due: La Vecchia Canzone

Al risveglio, Henry comincia a trovare altre prove che dimostrano che Joey e il direttore della musica Sammy Lawrence hanno creato una specie di setta satanica che ha come scopo venerare Bendy come una divinità. Henry finisce nel dipartimento di musica dello studio, seguendo le tracce di Joey attraverso delle registrazioni, registrate dalla doppiatrice di Alice Angel, altro personaggio dei cartoni, e un violinista dell’orchestra, che descrivono Sammy e Joey come dei pazzi.

Mentre cerca di fuggire, Henry, incontra i cercatori, mostri d’inchiostro dalla forma umanoide che tentano di attaccarlo. Henry tenta di entrare nell’ufficio di Sammy per scoprire di più, ma la stanza è invasa dall’inchiostro. Dopo aver abbassato il livello del fluido, Henry perde nuovamente i sensi a causa di una botta in testa datagli da Sammy. L’uomo, che si presenta coperto completamente dall’inchiostro e vestito unicamente di pantaloni e di una maschera da Bendy, lega Henry a una sedia e spiega al disegnatore che deve sacrificarlo a Bendy per ottenere il permesso di liberarsi dal suo corpo d’inchiostro. Quando arriva Bendy, il demone attacca, invece, Sammy mentre Henry fugge.

Il protagonista perde la sua ascia mentre cerca di tagliare le tavole di legno che gi sbarrano la strada. Henry è poi a piedi in una sala piena di inchiostro, quando spunta, da esso, Bendy che lo insegue fino ad una porta che conduce in un’altra stanza, dove Henry trova Boris, stranamente ancora in vita. Dopo i crediti, c’è una scena finale che mostra i resti di Sammy vicino ad un’ascia, il che potrebbe dire che è libero dal suo corpo d’inchiostro.

Capitolo tre: L’ascesa e la caduta

Henry si ritrova nella “zona sicura” con Boris. I due escono e sia addentrano in una zona parecchio buia, che Henry illuminerà con una torcia. Arrivati in un vicolo cieco Boris entra per un condotto e apre la porta. Proseguendo si arriva in una zona dove ci sono diversi peluche giganti che rappresentano Boris, Bendy e Alice Angel. Dopo aver sentito alcune cassette lasciate da altri dipendenti e aver sbloccato la porta si arriva nella stanza dove si incontra per la prima volta Alice Angel: prima si accendono dei televisori dove viene mostrato il cartone animato dove lei canta e si può ascoltare una canzoncina, poi si accenderà la luce che illumina la porta di un camerino dietro una lastra di vetro. Quando i televisori si spengono, prima dell’ultimo verso della canzone, Alice, nella sua forma distorta, spunta sbattendo violentemente i pugni sul vetro gridando presumibilmente l’ultima strofa. La si sente definendo Henry un’altra mosca caduta nella sua tela infinita e chiedendosi il disegnatore è degno di camminare con gli angeli. Quando le luci si riaccendono il vetro che separa la stanza di Alice dal camerino è spaccato e compare un corridoio a sinistra. Andando per il corridoio dovremo scegliere se prendere la “strada dell’angelo” o la “strada del demone”. Dopo aver scelto non si potrà tornare indietro se non ricaricando la partita. Scegliendo la strada dell’angelo si ritrova una registrazione di Susie Campell che racconta del momento in cui Sammy Lawrence gli aveva parlato del fatto che sarebbe stata una certa Alison Pendle a doppiare Alice e non lei. Scegliendo la strada del demone si può ascoltare una registrazione di Joey nella quale egli dice che i sogni possono diventare realtà e sul fatto che sognare non è sbagliato ma che può trascendere la morte. Dopo, in entrambi i casi si arriva da Boris. Si arriva ad un ascensore, dove si sente la voce di Alice che ordina a Henry di raggiungerla al livello – 9. Qui Boris trova corpi sventrati di altri Boris e dei membri della Butcher Gang, tutti uccisi da Alice per farsi più bella, ma rimasta completamente sfigurata. L’angelo spiega di voler lasciar vivere Henry per il momento, ma in cambio questi dovrà farle dei favori. Dovremo procurarle del materiale e lei ci darà gli strumenti per recuperarlo. Durante queste missioni potremo esplorare la zona usando l’ascensore, dove Boris resterà, e le scale. Durante le missioni si correrà il rischio di incontrare Ink Bendy (per nascondersi ci si potrà mettere dentro degli “armadi” con sopra disegnata un’aureola), la “Gang dei Maccellai”, i Cercatori e il Proiettore, un mostro con un proiettore al posto della testa. Finite le missioni Alice manda via Henry, ma una volta nell’ascensore dice che ha cambiato idea e che non lo avrebbe mai lasciato andare via con Boris mentre fa precipitare l’ascensore. L’ascensore precipita e Henry sviene di nuovo. Boris cerca di risvegliarlo, ma intanto, alle sue spalle arriva Alice che lo prende e lo porta via con sé per poterlo uccidere così da poter diventare più bella. Dopo i crediti, se si avrá scelto la strada del demone, si vede un’immagine che raffigura Bendy, mentre dei cercatori gli vanno incontro. Se invece si è passati dalla strada dell’angelo, l’immagine sarà di Boris, ancora vivo ma legato ad un lettino da tortura con un’accetta a fianco e l’ombra di Alice sulla parete.

Capitolo quattro: Finiamo l’Angelo/Meraviglie Colossali

Henry rinviene accanto all’ascensore distrutto e decide di raggiungere Ink Alice e salvare Boris, ignaro che Ink Bendy ha riportato in vita la Butcher Gang e gli sta dando la caccia.

 

TRAILER

 

REQUISITI DI SISTEMA

 

MINIMI:

    • Sistema operativo: 10
    • Processore: 32
    • Memoria: 8 GB di RAM
    • Scheda video: 4GB Dedicated
    • DirectX: Versione 12
    • Memoria: 2 GB di spazio disponibile

 

 

 TORRENT: http://ity.im/FRk1b MULTI: http://ity.im/FRk4m 
(Visited 252 times, 1 visits today)